Dolci/ Ricette/ Tea Time/Colazione e Merenda

Ciambelle di patate fritte

ciambelle fritte morbide

Mentre vi scrivo la ricette di queste ciambelle fritte le mie due settimane senza zucchero volgono al termine. Giusto in tempo per partire per Valencia, dove non potró evitare di assaggare un sacco di cose, salate e dolci ovviamente. Forse alcuni dei benefici accumulati nelle due settimane si annulleranno completamente, o forse no. Di quali benefici parlo? Che mi venga sonno meno spesso devo dire che é vero. Arrivare alle 2 del pomeriggio con l’abbiocco acuto sembra ormai cosa del passato. Poi invece di lanciarmi su cioccolati, brioschine o simili al primo accenno di languorino, magari ci penso due volte a cosa mangiare.

Quasi tutti i giorni mi facevo il mio beverone di banana, yogurt, semi di chia e burro di arachidi  ed ero a posto per tutta la mattinata. A merenda a volte pure lo stesso, altrimenti toast con burro di arachidi, un avocado o una banana. Il banana bread ha ripreso piede nella pianificazione delle colazioni, addolcito solo dalla banane mature ed uvetta e anche le due pesti lo adorano. Ho ripreso a correre e fare workout (quelli di Popsugar su youtube sono fantastici!) e il mio salvagente sembra essersi giá sgonfiato un po‘. Il cappuccino ormai lo bevo senza zucchero, il té lo bevevo giá senza.

Ora ogni tanto posso concedermi una coccola, come queste ciambelle fritte, e sono sicura che me la godró piú del solito. Spero di essere diventata un po‘ consapevole di quello che mangio e di essere tornata in grado di darmi una regolata. E se sentiró che ho perso la retta via, altre due settimane di detox non fanno male 😉 Niente estremismi, solo consapevolezza.

Ma ora passiamo alla ricetta, so giá che fremete! Me l’ha passata in anteprima Alessandra, che nel frattempo ha anche giá pubblicato da mo, ma si sa, io arrivo quando arrivo…

Ciambelle fritte di patate morbidissime

*questo post doveva essere pubblicato una settimana fa, ma alla fine non sono riuscita. Tornata da Valencia vi dico che ci sono tante cose buone da mangiare e che stare lontana dallo zucchero non é stato facile, ma era giá tutto previsto 😀 Ora si ricomincia con un po‘ piú di attenzione e attivitá fisica – e una coccola ogni tanto;) Yes we can!

Ciambelle di patate fritte

Print Recipe
Serves: 10 Cooking Time: 5 minuti

Ingredients

  • 125 g patate
  • 65 g latte
  • 6 g lievito di birra fresco
  • 250 g farina
  • 1 uovo
  • 30 g zucchero
  • Scorza di 1 arancia fatta macerare con un paio di cucchiai di rum o liquore Strega
  • Abbondante olio per friggere
  • Zucchero per cospargere una volta fritte

Instructions

1

In una ciotola sciogliete il lievito di birra nel latte e aggiungete un paio di cucchiai di farina (dai 250 g) fino a quando otterrete una pappetta.

2

Coprite la ciotola con un canovaccio e mettete da parte. Aspettate che il lievitino raddoppi in volume.

3

Pulite e sbucciate le patate. Tagliate le a tocchetti e fatele bollire in abbondante acqua fino a quando saranno morbide.

4

Scolatele e schiacciatele con uno schiacciapatate. Fatele raffreddare completamente.

5

In una ciotola grande mettete le patate, la farina, l’uovo, lo zucchero, la scorza di limone e il lievitino.

6

Unite tutti gli ingredienti e impastate per almeno 10-15 minuti fino ad ottenere un impasto liscio, compatto ed elastico.

7

Mettete un canovaccio sopra la ciotola e fate riposare l’impasto in luogo caldo e asciutto fino a quando sará raddoppiato in volume (circa due ore).

8

Stendete l'impasto su una superficie leggermente infarinata fino a raggiungere 1 cm di spessore.

9

Formate dei cerchi usando un coppapasta di circa 6 cm e uno piú piccolo per fare il buco al centro (io ho usato un bicchiere e il tappo di un tetrapak di latte).

10

Mettete le ciambelle su una spianatoia e fatele lievitare per circa un'ora coperte da un canovaccio.

11

Scaldate abbondante olio in un padellino e, una volta raggiunta la temperatura esatta (170 gradi), friggete le ciambelle fino a quando saranno dorate, cuocendole qualche minuto per lato.

12

Una volta che saranno ben dorate, estraetele dall'olio con una schiumarola e mettetele per qualche secondo su carta assorbente. Dopodiché spolverizzatele immediatamente con lo zucchero.

13

Fatele raffreddare leggermente e gustatele ancora tiepide 😀

14

Notes

Nota1: Per mantenere la forma intatta potete mettere le ciambelle su quadrati di cartaforno prima dell'ultima lievitazione. Quando le metterete nell'olio, fatelo dalla parte senza la carta rivolta verso l'olio e con pinzette da cucina togliete la carta forno. In questo modo non rischiate di tirare o sformare le ciambelle accidentalmente. Nota 2: Nella ricetta originale ci sarebbero 30 g di burro, che io peró ho dimenticato di mettere. Le ciambelle risultano comunque morbidissime e golose.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: