Dal Mondo/ Dessert/ Dolci/ Ricette

Kulfi di latte di soia al timo e fichi caramellati Babbi

Gelato senza gelatiera. Ne sento parlare dappertutto e ho pure provato a farlo. Gira il tutto ogni tot minuti così non si formano cristalli di ghiaccio. Seeeeeeeeee!

Disastro. Assoluto.

La gelatiera? Prende troppo posto. Lo so, a volte sono una foodblogger un po’ così, ho giusto 4 quattro stampi per torte, i soliti 4 piatti, le solite 4 ciotole – per i livelli di una foodblogger si intende, se parlate con il mio sous chef vi direbbe sicuramente tutt’altro. Beh, a mali estremi estremi rimedi e nel dubbio consultare un libro di cucina indiana. Ci sono tante di quelle perle che io mi dico, come ho fatto a non pensarci prima? Una di queste è il kulfi, che viene spesso chiamato “il tipico gelato indiano”. Alla fine non è niente di più che latte fatto ridurre a circa la metà aromatizzato ad esempio al cardamomo, rosa, zafferano e altre cose deliziose. Come consistenza è molto simile al semifreddo e il rapporto impegno-risultato è a dir poco inaspettato. Certo, dovete prepararvi psicologicamente ad avere un fornello acceso per quasi un’ora, ma ce la si fa, giusto?

dolce_con_latte_di_soia

Normalmente faccio il kulfi con il latte vaccino come da ricetta originale, questa volta mi sono avventurata con il latte di soia. Fa una schiuma fantastica per il cappuccino e ho pensato che di conseguenza avrebbe potuto funzionare bene per il kulfi (cosa c’entrino le due cose non ne ho idea :D). Fatto sta che ha funzionato, come avrete pure già capito dal titolo del post – scusate, vi ho ucciso l’effetto sorpresa. Questo kulfi è aromatizzato al timo, gusto delicato che si sposa benissimo con quello deciso dei fichi caramellati Babbi <3

fichi caramellati_babbi

Bando alle ciance, armatevi di padella e stampi di silicone che si comincia!

Kulfi di latte di soia al timo e fichi caramellati Babbi
 
Author:
Recipe type: Dessert
Ingredients
  • 1 litro di latte di soia
  • foglie di 2 rametti di timo
  • 100 g zucchero
  • 14 g amido di mais
  • 20 g di acqua
  • Fichi caramellati Babbi
Instructions
  1. Versate il latte di soia in una padella a doppio fondo con base larga, aggiungete il timo e lo zucchero.
  2. Portate ad ebollizione ed abbassate subito la fiamma abbastanza da permettere al latte di soia di continuare a bollire gentilmente.
  3. Girate il tutto con un cucchiaio di tanto in tanto per impedire che si formi la pellicina in superficie.
  4. Cuocete fino a quando il latte di soia si sarà ridotto di circa la metà.
  5. Poco prima di spegnere il fuoco aggiungete l'amido di mais che avrete mescolato con l'acqua, cuocete per qualche minuto sempre mescolando.
  6. Togliete il kulfi dal fuoco e trasferitelo in uno stampo di silicone.
  7. Potete farlo a forma di tronchetto e poi tagliarlo oppure in formine singole. Io ho usato uno stampo da 6 monoporzioni.
  8. Fate raffreddare il kulfi nello stampo che userete e una volta raffreddato mettetelo nel freezer.
  9. Fatelo refrigerare per almeno 4 ore.
  10. Prima di servirlo lasciatelo fuori dal freezer per circa 5 minuti in modo che sia della giusta consistenza.
  11. Servite il kulfi con un fico caramellato Babbi per porzione.

come_fare_il_kulfi

Ovviamente potete usare il latte vaccino per questa ricetta ma vi consiglio di ridurre la quantità di zucchero e di non usare l’amido di mais. Ma vi assicuro che una volta provato il kulfi non ne potrete più fare a meno <3

E non vi nascondo che a volte qui lo si mangia spesso pure a colazione: se lo faccio la sera volete mica che i miei due mini aiutanti aspettino fino a merenda il giorno dopo per mangiarlo??? Non sia mai!

ricetta_dolce_indiano_kulfiCon questa ricetta partecipo al contest Babbi Dolci Freschi di iFood, in collaborazione con Babbi

Partecipo al Contest di Babbi e IFood

 

 

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Alessandra
    July 20, 2016 at 11:16

    Marzia, questo post è un sogno! Le foto sono qualcosa di meraviglioso, eleganti e raffinate, sembrano uscite da un film anni ’20! Il kulfi poi devo decidermi a provarlo perché sembra davvero delizioso (e sono certa che lo sia!).
    Brava amica <3

    • Reply
      marziabalza
      July 20, 2016 at 16:18

      Grazie Ale <3
      Sì il kulfi è di una facilità quasi ridicola ma regala sempre un sacco di gioie - te lo immagini al matcha e magari qualche pinolo?? Yuuuuum!

  • Reply
    edvige
    July 20, 2016 at 15:12

    Mmmmm buono ma il kulfi lascio per inverno. Io faccio gelato senza gelatiera. Lo metto in in contenitore di acciaio che tiene il freddo benissimo ed ogni ora circa lo rimescolo e quando non mi riesce più prendo una parte quella che si mangia e lo frullo monta e diventa diciamo sorbetto che magari rimesso in congelatore per 10 minuti diventa quasi come un ghiacciolo. Ottimo questo tuo ti dirò in settembre quando fatto. Buona giornata

    • Reply
      marziabalza
      July 20, 2016 at 16:25

      Attendo tue notizie quest’inverno allora 🙂 Un abbraccio!

  • Reply
    chiara
    July 20, 2016 at 18:47

    Che meraviglia Marzia, sai che il kulfi non l’ho mai provato, ma dal tuo racconto e soprattutto dalle tue foto sono molto molto incuriosita! Per babbi hai realizzato una ricetta bellissima dopo l’altra, davvero complimenti! Un bacione, chiara

    • Reply
      marziabalza
      July 20, 2016 at 22:03

      Chiaretta grazie mille <3 il kulfi è assolutamente da provare e sono sicura che tirerai fuori una versione speciale!

  • Reply
    Babbi Dolci Freschi: il contest di Babbi | iFood
    July 25, 2016 at 11:35

    […] Mariza Balza Kufi di latte di soia al timo e fichi caramellati babbi […]

  • Reply
    Kulfi al miele di sulla e zenzero | Marzia Fine Dining
    August 12, 2016 at 15:59

    […] so che vi ho proposto un kulfi da poco per il contest di Babbi e IFood però diventa poi un po’ una droga, appena ricominci […]

  • Leave a Reply

    Rate this recipe:  

    %d bloggers like this: