Dal Mondo/ Dolci/ Ricette/ Tea Time/Colazione e Merenda

The most buttery thing I’ve ever made: Cruffins!

One of my post-summer resolutions for my foodblogging life is to take part in various contests. There are so many around that I just don’t know what to choose! Through my new Bloggalline buddies I come across all sorts of interesting stuff and the day before yesterday I found this cute little group/website that has monthly baking contests called Re-Cake 2.0

Without thinking about it too much, I decided to jump on the ship of this month’s contest: cruffins! They are a sort of a hybrid between a croissant and a muffin and they are most likely the most buttery thing I have ever baked! Well, all one needs to do is to follow the given recipe. A few changes are allowed but Re-Cake tells you exactly which ones. Thank Goodness one of them was the type of flour: they use half Type 0 and half Type 00, which don’t really exist here in Austria. To make sure I wouldn’t screw up my cruffins too much I used universal flour. The other element one could choose to personalize was what to serve them with. I remind everyone how obsessed I am with thyme and here’s my version, with honey and thyme – heavenly combination!!!

 

Re-Cake 2.0 got inspiration from Lady&Pups, down here is the recipe we got to reproduce (In Italian). I got 12 out because I have a smaller muffin tray – they didn’t last very long though 😀

I can’t wait for next month’s bake!

Ingredienti:

150 g farina 0

150 g di farina 00

6 g lievito  di birra disidratato

10 g di sale fino

130 g di acqua tiepida + 30 g (2 cucchiai) per eventuali aggiunte

50 g di burro non salato, ammorbidito e tagliato a cubetti

165 g di burro non salato, a temperatura ambiente

Procedimento:

Due ore prima di cominciare a preparare l’impasto, lasciate 165 grammi di burro non salato sul bancone della cucina, per portarlo a temperatura ambiente.

Nell’impastatrice (oppure in grande ciotola se impastate a mano) mescolate insieme la farina 0 e quella 00, il lievito e il sale. Aggiungete 130 grammi di acqua tiepida e impastate a bassa velocità per 3 minuti. L’impasto deve essere leggermente ispido e rigido, ma se si ha difficoltà a tenerlo unito, aggiungete gli ulteriori 30 grammi (2 cucchiai) di acqua e impastate di nuovo.

Unite quindi i 50 gr di burro tagliato a cubetti e impastate a bassa velocità per 5 minuti, fino a che l’impasto non sarà ben incorporato. Aumentate la velocità e impastate per altri 10-15 minuti, dovete ottenere un impasto liscio ed elastico.
Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per 40-45 minuti a temperatura ambiente.

Trasferite la pasta su una superficie leggermente infarinata e dividetela in 4 parti uguali.

Lavorate una porzione alla volta e coprite il resto (senza stringere eccessivamente) con della pellicola trasparente.

Spolverate la pasta con la farina in modo che non si attacchi, poi stendetela fino ad ottenere uno spessore di 1 cm.

Con la macchina per la pasta (la famosissima Nonna Papera) – nella misura più grossa – inserite la pasta, passatela, piegatela a metà e passatela un’altra volta.

Infarinate la pasta su ambo i lati e iniziate a tirarla con la macchina fino a raggiungere la misura più sottile (la pasta deve diventare sottilissima).

Per evitare il ripiegamento della pasta durante questo processo, posatela pulita e ben stesa sul bancone.

L’impasto sarà molto lungo, quindi dovrete tagliarlo a metà, e tenerlo steso.

Ora, con le dita, strofinate delicatamente un sottile strato di burro a temperatura ambiente (deve essere molto morbido ma non fuso) su tutto l’impasto, fino ai bordi. Fate i calcoli che ogni striscia è 1/8 di pasta, pertanto dovrete usare 1/8 del burro.

Fate questo per entrambe le sezioni della pasta.

Una volta terminato, iniziate ad arrotolare l’impasto di una striscia da un estremo all’altro, il più stretto possibile, ottenendo un tronchetto saldo. Posizionate il rotolo su un’altra estremità di striscia imburrata, e rotolate di nuovo.

Ora tenete da parte il tronchetto così ottenuto e fate lo stesso passaggio con le altre strisce.

Alla fine vi ritrovete con 4 rotolini di pasta. Prendente ogni rotolino e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza, prendete una striscia così ottenuta e, con il lato tagliato verso l’esterno, arrotolatelo come a formare un nodino e infilate le estremità sotto.

Posizionate i nodi ottenuti all’interno di una teglia per muffin imburrata.
Ripetere il processo con le altre 3 porzioni di impasto e burro. Otterrete in tutto 8 cruffin.

Se si sta facendo questo il giorno prima, si può avvolgere la teglia con pellicola e lasciare in frigo. In caso contrario, copritela con della pellicola trasparente e lasciatela a temperatura ambiente per 2-3 ore fino al completo raddoppiamento.

Cucinate in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti, fino a quando si gonfiano e si dorano (non spennellare con uovo se si vuole spolverarli di zucchero a velo).

Lasciate raffreddare leggermente su una gratella, quindi spolverizzate con zucchero a velo.

Consiglio vivamente misurare gli ingredienti in peso.

Questa ricetta ha una leggera nota sapida. Se si vuole che sia più dolce, ridurre il sale a 1/2 cucchiaino, quindi aggiungere 2 cucchiai di zucchero all’impasto.

Invece di zucchero a velo, si possono rotolare i cruffin nello zucchero.

 

 

 

 

Update!

I just realised….a lot of things actually!!!

First of all, remember the cruffins I made for the Re-Cake 2.0 contest ? Remember the massive amount of butter? Well, it wasn’t all wasted (that in any case :D) – It so happened that I actually won the contest! That was a good Saturday morning piece of news I got while I was busy
chasing my two little terrorists driving Bobby Cars like there was no tomorrow, wasn’t it? What can I say, I am super happy and I can’t wait for the next challenge – hopefully it’s not going to be beyond meeee!!!

 

Re-Cake Winner

You Might Also Like

%d bloggers like this: